Che cos’è un brevetto?

Un’invenzione per la quale si può presentare domanda di brevetto può essere sia un prodotto che un procedimento. Un’invenzione risolve sempre un problema o supera una limitazione in ambito tecnico. In passato, ad esempio, la batteria di un cellulare aveva solo quattro ore di autonomia, ma grazie ad una nuova invenzione il telefono funziona per sei ore. Un brevetto che è stato concesso dà il diritto esclusivo – per un massimo di vent’anni – di produrre, vendere, applicare o sfruttare altrimenti un’invenzione protetta. Per due decenni il titolare del brevetto può impedire a terzi di sfruttare commercialmente l’invenzione senza il suo consenso.

Contemporaneamente c’è anche la possibilità di cedere a terzi l’utilizzo commerciale dell’invenzione. Il brevetto può essere venduto a terzi oppure si può concludere un accordo di licenza. L’accordo di licenza stabilisce le condizioni d’uso dell’invenzione da parte del licenziatario, ad esempio il compenso pecuniario che il licenziatario verserà periodicamente a chi concede la licenza. In questo modo un brevetto non offre solo protezione, ma anche la possibilità di acquisire risorse economiche supplementari e di diffondere l’innovazione rapidamente in tutto il mondo.

DOGIO Patents è specializzata nell’offrire consulenza sulle possibilità da parte della sua azienda di depositare domanda di brevetto e di sfruttare nel modo più efficace tale brevetto al fine di realizzare le sue ambizioni.

Per saperne di più: